11 ottobre 2016

[BEAUTY TALK] EYELINER - TIPOLOGIE E CONSIGLI PER LADY ALLE PRIME ARMI

ECCOMI! Vi sono mancata? XD
Avevo detto di essere senza internet (vero), ma mi sono collegata con il router del cellulare e non ero sicura di riuscirci (in passato ho provato, ma senza successo).
Oggi un post rivolto alle lady che sono alle prime armi con il make up, in particolare con l'eyeliner. 

Parto col dire che non mi reputo una professionista del settore, ma ho un po' di esperienza ce l'ho, ecco. Ho iniziato ad avere interesse per il make up quando ero ancora una bambina e man mano crescevo questa passione si intensificava. Forse soltanto in un periodo mi sono presa una breve pausa e, ripensandoci, credo proprio che quello non fosse uno dei migliori della mia adolescenza. Tornando a noi, oggi voglio parlarvi dell'eyeliner e dare qualche consiglio alle lady che sono alle prime armi con il make up o che non hanno molta dimestichezza con questo prodotto
Gaia sto parlando di te. Infatti se c'è una cosa di cui sono sempre soddisfatta, è la mia riga di eyeliner che per qualche strana forza divina riesco a fare (quasi) sempre in modo soddisfacente. Certo, le linee non vengono mai della stesso spessore in entrambi gli occhi, ma tutto sommato non mi lamento.

EYELINER - TIPOLOGIE E CONSIGLI PER LADY ALLE PRIME ARMI

Innanzitutto è importante scegliere l'eyeliner giusto. Ne esistono di varie tipologie e se pensate che l'uno vale l'altro vi sbagliate. Personalmente non ho una tipologia preferita, ma tendo ad utilizzare di più eyeliner a penna, matita o ombretti applicati con un pennellino angolato. Se siete alle prime armi, sperimentateli come ho fatto io all'epoca, fino a trovare quello che fa per voi. Sicuramente vi indicherei di iniziare con una matita per occhi, che sia cremosa, in modo da saper gestire meglio la linea.

La matita ha i suoi pro e i suoi contro però e, a mio parere, il contro è che spesso non possiede la stessa scorrevolezza di un eyeliner liquido e qui potreste riscontrare alcuni problemi. Soluzione? Potete sciogliere la mina con un accendino (attenzione a non farla sciogliere troppo e ricordatevi di aspettare una manciata di secondi prima di procedere con l'applicazione), rendendola più morbida.
km0030201600033principale_390wx390h


Altrimenti potreste ricorrere all'eyeliner a penna, una tipologia di eyeliner che tuttavia tendo a preferire perché molto pratico. Infatti il packaging a forma di penna o, come quello che possiedo della Kiko,  pennarello, permette una facile manualità. L'unico problema che ho avuto con questa tipologia di eyeliner in passato è che il prodotto rilasciato dalla punta non è molto pigmentato. In particolare vi sconsiglio quelli dell'Avon. Li ho provati più di una volta, ma sono rimasta entrambe le volte delusa per la scadenza del prodotto.  Naturalmente cambia da brand a brand, ma nel caso in cui doveste capitare in un problema del genere NON BUTTATELO. Infatti una volta pulito l'applicatore, potreste utilizzarlo per applicare eyeliner in crema o anche liquidi.

Altra tipologia di eyeliner sono questi liquidi con il packaging a stilo, che possono avere la punta finissima o la punta in feltro più doppia. Personalmente sconsiglio quello dalla punta finissima perché l'ho sempre trovato più complicato da applicare, mentre quello con la punta in feltro, come l'eyeliner Master Ink della Maybelline, è decisamente superiore. Questo tipo di applicatore in feltro permette di realizzare linee spesse, ma anche sottili. La differenza con quello a penna sta nel packaging e naturalmente cambia da persona a persona. Magari qualcuno di voi si troverà più a suo agio con un applicatore di questo tipo.



Poc'anzi ho citato l’eyeliner in crema che io spesso utilizzo quando voglio una riga di un particolare colore oppure quando mi ritrovo senza eyeliner! Lo applico con un pennellino angolato, ma naturalmente esistono diverse tipologie di pennelli per eyeliner. Molti brand propongono eyeliner in crema\gel, ma in ogni caso basterebbe un ombretto\matitone cremoso e un pennellino. Questa tipologia mi piace perché si può sperimentare con le tonalità preferite e poi trovo non sia particolarmente difficile.

E, a proposito di applicare l'eyeliner, quando ero alle prime armi spesso leggevo sul web di iniziare la linea dall'angolo interno dell'occhio. Per un po' seguivo alla lettera questa regola, ma la mia riga di eyeliner non era per niente soddisfacente. Solo in seguito, facendo prove su prove, ho scoperto che in realtà facendo prima la codina e successivamente il resto, la linea di eyeliner veniva perfetta! Non è detto che tutti si trovino d'accordo con questa affermazione, ma se in quel modo non vi viene..provate così!

Altro trucchetto è quello di fare prima una linea-guida con la matita e poi ripassarla con l'eyeliner. Potete anche provare a mettere un po' di nastro adesivo nell'angolo esterno, anche se personalmente non ne ho mai fatto uso.

Infine, il consiglio più importante è provare, provare, provare. Non importa se sbagliate, potete anche utilizzare un cotton fioc per correggere le sbavature! Ma immagino già lo sappiate, no? Mettetevi davanti allo specchio ed esercitatevi con calma, sperimentato con gli eyeliner che più fanno per voi.. prima o poi troverete quello giusto. :) 

Spero che l'articolo vi sia piaciuto!
A presto :)

SEGUIMI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER | GOOGLE + | BLOGLOVIN’

5 commenti:

  1. Mmmmm mi chiedo come mai sto leggendo queste cose XD

    RispondiElimina
  2. Perché è un articolo mooolto utile, potrebbe servirti Y.Y

    RispondiElimina
  3. Oddio ma davvero facendo prima la codina viene meglio??? Devo assolutamente provare!
    Che poi.. Io uso quello liquido per la codina e quello a penna per il resto ahahaha

    RispondiElimina
  4. Ahahah dipende da persona a persona! Io ad esempio se non faccio una codina, non riesco a metterlo XD

    RispondiElimina